Finanza AgevolataLuglio 8, 2014by Miriam SicilianoIn apertura i nuovi bandi della Regione Toscana su Ricerca, Sviluppo e Innovazione

Il giorno 30/06/2014 è uscita la Delibera di Giunta n. 542 che descrive gli elementi essenziali relativi ai bandi di gara per aiuti agli investimenti in ricerca,
sviluppo e innovazione.
L’intervento ha come obiettivi:
– l’aumento degli investimenti delle imprese toscane in attività di R&S di nuovi prodotti e servizi;
– l’aumento degli investimenti in attività di innovazione delle PMI.

L’intervento si realizza mediante tre bandi:
Bando 1. Progetti strategici di ricerca e sviluppo: possono partecipare grandi imprese in collaborazione con MPMI con o senza OR, appartenenti a  tutti i settori. Il costo totale ammissibile va da 3 a 10 milioni.

Bando 2. Progetti di ricerca e sviluppo delle MPMI: possono partecipare MPMI appartenenti a tutti i settori, in cooperazione o singolarmente, con o senza OR. Il costo totale va da 50 a 250 mila euro per MPMI singole e da 250 mila a 3mil euro per MPMI in cooperazione.

Bando 3: Aiuti all’innovazione delle MPMI: possono partecipare MPMI appartenenti al settore del manifatturiero e dei servizi per l’indotto manifatturiero, in cooperazione o singolarmente. Il costo totale va da 50 a 500 mila euro.

Il contributo è erogato in conto capitale con una percentuale variabile dal 25% al 45%.

Per agevolare l’ideazione di progetti innovativi, la presentazione di ciascun bando sarà suddivisa in due fasi, la presentazione dell’idea progettuale e la presentazione del progetto esecutivo e si ipotizzano i seguenti termini:

– Pubblicazione bandi: luglio 2014

– Prima fase, idee progettuali:

  • Presentazione domande: settembre 2014
  • Approvazione elenco idee progettuali ammesse: dicembre 2014

– Seconda fase, progetti esecutivi:

  • Presentazione domande: febbraio 2015
  • Approvazione graduatorie progetti esecutivi ammessi: giugno 2015

L’idea progettuale verrà valutata in base alla sua innovatività, alla validità tecnica, alle competenze e al livello di sfruttamento dei risultati proposto.
Le priorità tecnologiche alle quali far riferimento sono quelle relative alle Strategie di Ricerca e Innovazione per le Smart Specialisation in Toscana:
– ICT e fotonica;
– fabbrica intelligente;
– chimica e nanotecnologie.

Per maggiori informazioni contatta Resolvo.